Come coltivare verdure biologiche su un balcone?

Puoi coltivare le tue verdure biologiche preferite
Con pochi contenitori e un po' di spazio su un balcone soleggiato, puoi coltivare le tue verdure biologiche preferite.

La mancanza di un cortile non dovrebbe impedirti di coltivare ortaggi. Con pochi contenitori e un po' di spazio su un balcone soleggiato, puoi coltivare le tue verdure biologiche preferite. Alcune piante sono più adatte a crescere in un piccolo spazio rispetto ad altre. Ad esempio, se vuoi coltivare pomodori, scegli una varietà determinata o nana piuttosto che una varietà vigna e indeterminata. Lattughe, peperoni e verdure a foglia sono altre ottime scelte per un giardino sul balcone.

1

Scegli le verdure da coltivare in base a ciò che ti piace mangiare e alla quantità di sole che riceve il tuo balcone in una giornata media. La maggior parte delle piante da frutto, come cetrioli e pomodori, hanno bisogno di almeno cinque ore di luce solare al giorno o almeno otto ore per ottenere i migliori risultati. Se il tuo balcone è parzialmente ombreggiato durante il giorno, scegli verdure come bietole, cavoli e lattuga, che hanno bisogno di meno sole. Le piantine e i pacchetti di semi di solito contengono informazioni che indicano la quantità di sole richiesta.

2

Metti a dimora le verdure negli appositi contenitori. Lattuga, peperoni e verdure hanno radici poco profonde e necessitano solo di contenitori profondi 20 cm. I pomodori hanno grandi apparati radicali e richiedono almeno un contenitore da 5 litri. È possibile utilizzare contenitori in metallo, legno, ceramica o plastica alimentare. Ogni contenitore deve avere un foro di drenaggio in modo che l'acqua non si raccolga nel terreno e faccia marcire le radici.

3

Scegli le verdure da coltivare in base a ciò che ti piace mangiare
Scegli le verdure da coltivare in base a ciò che ti piace mangiare e alla quantità di sole che riceve il tuo balcone in una giornata media.

Disporre i contenitori sul balcone in un modo che abbia senso per te e che sia visivamente accattivante. Ad esempio, se hai alcuni vasi grandi e diversi piccoli, metti i vasi più grandi dietro quelli più piccoli.

4

Riempi ogni contenitore per tre quarti con una miscela di contenitori organici. Se stai piantando dai semi, pianta i semi secondo le istruzioni sulla confezione dei semi. Una buona regola pratica è piantare un seme due volte più profondo del suo diametro. Pianta più semi per contenitore. Se stai piantando piantine, scava una buca grande il doppio delle radici della pianta. Metti le radici nel terreno, quindi copri con il mix di contenitori e una manciata di compost.

5

Innaffia ogni contenitore per bagnare completamente il terreno dopo la semina. Le piante coltivate in vaso si seccano più rapidamente rispetto alle piante interrate, quindi potrebbe essere necessario annaffiare ogni giorno.

6

Fertilizzare i contenitori ogni mese circa. La maggior parte delle miscele di contenitori contiene abbastanza fertilizzante per nutrire le tue piante per un massimo di due mesi. Puoi scavare una piccola quantità di compost nella miscela del contenitore o utilizzare un fertilizzante organico disponibile in commercio.