Informazioni sull'utilizzo dell'acqua del laghetto per le piante

L'acqua del laghetto può contenere altre cose che potrebbero danneggiare le tue piante
Ma a differenza dell'acqua del rubinetto o dell'acqua del tubo, l'acqua del laghetto può contenere altre cose che potrebbero danneggiare le tue piante.

Tutte le piante hanno bisogno di umidità per idratare le foglie e gli steli e anche per trasmettere i nutrienti a diverse parti della pianta. L'acqua proveniente da una fonte d'acqua vicina, come uno stagno, può sembrare un'opzione naturale per annaffiare le piante. Ma a differenza dell'acqua del rubinetto o dell'acqua del tubo, l'acqua del laghetto può contenere altre cose che potrebbero danneggiare le tue piante.

Microbi

Le infezioni trasmesse dall'acqua e i funghi sono prevalenti in alcuni stagni, in particolare stagni naturali e non curati. Le infezioni fungine come l'antracnosi raggiungono la pianta attraverso l'acqua e, in stagni stagnanti dove poco ossigeno si fa strada nell'acqua, i batteri anaerobici possono prosperare. Questi batteri possono uccidere una pianta producendo composti tossici. Inoltre, la vita microscopica e quasi microscopica, come i nematodi, che preferiscono le aree umide come le aree intorno agli stagni, possono infiltrarsi nei sistemi radicali delle piante, interrompendo l'accesso di una pianta alla sua nutrizione basata sul suolo. L'uso di acqua filtrata ridurrà la probabilità, sebbene non prevenga del tutto, i danni causati da queste minuscole forme di vita.

Concime di deflusso

L'acqua proveniente da una fonte d'acqua vicina
L'acqua proveniente da una fonte d'acqua vicina, come uno stagno, può sembrare un'opzione naturale per annaffiare le piante.

Quando il fertilizzante viene sparso sul terreno, spesso gran parte dei nutrienti chimici rimane inutilizzata. Nel tempo, queste sostanze chimiche in più vengono lavate nella falda freatica e, attraverso il deflusso, negli stagni vicini. Questo nutriente aggiuntivo raccoglie, non viene utilizzato e infonde nell'acqua più elementi, come fosforo e azoto, di quanti ne avrebbe normalmente. Quando quest'acqua viene utilizzata su un terreno già fertilizzato, può alterare il livello di pH del terreno e causare bruciature di azoto sulle radici delle piante.

Acqua grigia

Gli stagni vicino a diverse case e gli stagni che si trovano vicino a case più vecchie con scarichi di acque reflue che defluiscono nel terreno circostante sono probabilmente contaminati da acque grigie. Sebbene non si tratti di acque reflue macchiate di materia fecale o urina, si tratta dell'acqua sporca di lavastoviglie e lavatrici. Sebbene l'acqua grigia venga talvolta utilizzata come fertilizzante se diluita correttamente, l'acqua grigia che si raccoglie in uno stagno può accumularsi nel corso degli anni e le sostanze chimiche tossiche possono essere presenti in quantità maggiori.

Cibo in crescita

La presenza di microrganismi o sostanze chimiche aggressive comporta un potenziale pericolo, non solo per le piante che utilizzano l'acqua del laghetto, ma anche per gli animali che si nutrono delle piante. A causa di questi potenziali pericoli, l'acqua del laghetto non è adatta come acqua destinata a frutta, verdura o erbe aromatiche.