Distanza minima per i palmi della regina

La distanza minima richiesta per un raggruppamento di palme regina non è inferiore a 20 metri
La distanza minima richiesta per un raggruppamento di palme regina non è inferiore a 20 metri.

Distintamente nota per il suo tronco unico di colore grigio e il baldacchino delle fronde piangenti, la palma regina (Syagrus romanzoffiana) è un'aggiunta maestosa a qualsiasi cortile; può fiancheggiare una porta d'ingresso o addirittura delimitare il perimetro delle proprietà residenziali nelle zone di rusticità da 9 a 11 del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti. Queste palme torreggianti possono raggiungere un'altezza massima di 50 metri ma offrono comunque un aspetto ordinato senza le gonne disordinate di fronde morte di altre specie di palma. Distanziare i palmi della regina sulla tua proprietà, tuttavia, è fondamentale per la loro crescita sana.

Spaziatura ideale

La distanza minima richiesta per un raggruppamento di palme regina non è inferiore a 20 metri. Uno dei motivi principali di questa dimensione di spaziatura è la diffusione della chioma; le fronde che si estendono dal cuore della palma possono raggiungere i 25 metri di larghezza. Raggruppare i palmi insieme in una configurazione più densa creerà un aspetto a grappolo che può ostacolare la crescita delle fronde. Distanziando ogni palma a intervalli di 20 metri, scoprirai che le tettoie avranno abbastanza spazio per affrontare il sole per la fotosintesi e fornire un ombrello naturale mentre le fronde degli alberi separate si toccano delicatamente l'un l'altro attraverso lo spazio.

Sistema di root

Una corretta spaziatura aiuterà il palmo della regina a trattenere l'acqua di cui ha bisogno per una
Una corretta spaziatura aiuterà il palmo della regina a trattenere l'acqua di cui ha bisogno per una crescita sana.

Sebbene la palma regina raggiunga un'altezza relativamente alta, potresti essere sorpreso dal fatto che l'apparato radicale sia naturalmente poco profondo. Infatti, invece di crescere verso il basso, le radici possono diffondersi orizzontalmente rimanendo entro i primi 4 metri dal terriccio. La spaziatura dei palmi della regina a un minimo di 20 metri consente a ciascun apparato radicale di avere ampio spazio per estrarre nutrienti e acqua dal terreno. Una buona regola pratica per stimare la larghezza del tuo apparato radicale è misurare il diametro del tronco dell'albero in piedi. Moltiplicando il diametro del tronco per cinque otterrai l'area intorno all'albero che contiene l'apparato radicale.

Gara d'acqua

Una corretta spaziatura aiuterà il palmo della regina a trattenere l'acqua di cui ha bisogno per una crescita sana. Le punte delle radici assetate si diffonderanno lungo il terreno in cerca di umidità. Se pianti i palmi della regina troppo vicini l'uno all'altro, le radici dovranno competere ogni giorno per un adeguato approvvigionamento idrico. I palmi della regina sono bevitori voraci; mostreranno segni di siccità per avvizzimento o deperimento delle fronde. Finché il distanziamento è adeguato e l'irrigazione è costante, soprattutto durante i caldi mesi estivi, la palma regina dovrebbe prosperare per molti anni.

Esigenze di luce solare

Fedele alla sua eredità tropicale, la palma regina richiede il pieno sole per crescere correttamente. Una distanza tra gli alberi troppo ravvicinata può soffocare la crescita poiché un albero può oscurare l'altro. Ad esempio, se pianti due giovani palmi della regina vicino al lato di una casa con poco spazio tra ciascuno, scoprirai che un palmo crescerà più alto dell'altro, soprattutto se i palmi sono ombreggiati dalla parte della casa della giornata. La distanza minima di 20 metri fornisce la stessa quantità di luce solare per tutte le palme della regina nel tuo giardino.