Requisiti di azoto per la coltivazione di peperoni della California

I peperoni hanno bisogno di questo nutriente elementare durante la loro stagione di crescita
La concimazione con azoto non si esaurisce con il processo di trapianto; i peperoni hanno bisogno di questo nutriente elementare durante la loro stagione di crescita.

Avendo un gusto dolce piuttosto che piccante, la cultivar di pianta di peperone verde (Capsicum annum) denominata "California Wonder" è diventata un frutto base in cucina, soprattutto per i piatti della cucina messicana. Questi particolari peperoni, che possono essere coltivati nelle zone di rusticità da 1 a 11 del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti, fanno affidamento su una fonte costante di azoto dal terreno circostante per la coltivazione dei frutti; i frutti grandi e lucenti hanno bisogno di molta energia per diventare un prodotto vitale. Un'attenta attenzione alla concimazione del tuo giardino fornisce alla pianta del peperone le condizioni ideali per la produzione di più frutti.

Prima della semina

La fotosintesi all'interno delle foglie del peperone si basa sull'azoto per creare clorofilla per l'assorbimento della luce solare; è fondamentale che l'azoto sia abbondante nel terreno direttamente al momento della semina. Poiché la maggior parte dei giardinieri pianta piantine, al contrario dei semi, è necessario concimare l' area prevista per la semina circa una settimana prima di spostare la piantina nel terreno. Un fertilizzante completo, come un rapporto 12-12-12, funziona bene con i peperoni della California. Il livello di azoto deve essere uguale o leggermente superiore agli altri nutrienti, comunemente fosforo e potassio, per ottenere i migliori risultati di crescita.

Durante la stagione di crescita

La tua pianta di peperone mostra la sua sofferenza sulle foglie se i livelli di azoto sono troppo bassi
Al contrario, la tua pianta di peperone mostra la sua sofferenza sulle foglie se i livelli di azoto sono troppo bassi.

La concimazione con azoto non si esaurisce con il processo di trapianto; i peperoni hanno bisogno di questo nutriente elementare durante la loro stagione di crescita. Infatti, una volta che vedi che la pianta ha dei frutti che iniziano a crescere, è tempo di un'altra applicazione di fertilizzante. Cospargere lo stesso fertilizzante completo attorno alle piante di peperone consente al terreno di assorbire i nutrienti e fornisce alle radici il nutrimento necessario. Ripetendo questo processo di medicazione laterale ogni 30-45 giorni durante la stagione di crescita assicura che la tua pianta abbia abbastanza azoto per i migliori frutti.

Effetti di troppo azoto

L'azoto fornisce alle piante la clorofilla necessaria per la fotosintesi; livelli eccessivi di azoto creano molta vegetazione, proprio come gli steroidi promuovono la crescita muscolare. Come risultato delle numerose e grandi foglie di peperone, la maggior parte dell'energia della pianta è diretta verso le foglie piuttosto che verso la fioritura o la fruttificazione. In effetti, livelli elevati di azoto possono interrompere del tutto la produzione di frutta se le quantità di nutrienti sono sufficientemente elevate. Seguendo le istruzioni individuali del fertilizzante e distanziando i tempi di applicazione durante la stagione di crescita, la tua pianta non soffrirà di problemi di azoto.

Basso contenuto di azoto nel suolo

Al contrario, la tua pianta di peperone mostra la sua sofferenza sulle foglie se i livelli di azoto sono troppo bassi. Le foglie verde intenso perdono il loro colore fino a quando non appaiono praticamente gialle; la crescita delle foglie e degli steli diventa visibilmente rachitica e in casi estremi possono appassire. Se trovi che la tua pianta di peperone ha difficoltà, una medicazione laterale di fertilizzante ravviva la pianta dopo alcuni giorni di assorbimento dei nutrienti. Finché vengono seguite le corrette tecniche di concimazione, la tua pianta dovrebbe fruttificare con peperoni sani.