Cosa sono le piante parzialmente sommerse?

Del fogliame parzialmente sommerse dall'acqua
Le emergenti sono piante che crescono con le radici ed alcune porzioni degli steli e del fogliame parzialmente sommerse dall'acqua; le porzioni superiori delle piante sono visibili sopra l'acqua.

Le piante che sono parzialmente immerse nell'acqua sono chiamate piante emergenti e tipicamente crescono in acque poco profonde con le loro radici sotto la superficie e il fogliame e i fiori visibili sopra l'acqua. Queste piante forniscono un riparo tanto necessario per le creature dello stagno che frequentano il bordo dell'acqua, come rane e serpenti.

Tipi di piante acquatiche

Le piante acquatiche sono generalmente divise in tre categorie in base a come crescono nell'acqua. Le emergenti sono piante che crescono con le radici ed alcune porzioni degli steli e del fogliame parzialmente sommerse dall'acqua; le porzioni superiori delle piante sono visibili sopra l'acqua. Le piante sommerse sono totalmente sommerse, con tutte le parti che crescono sott'acqua. Le piante galleggianti non sono radicate come le piante emergenti o sommerse. Galleggiano invece lungo la superficie dell'acqua.

A proposito di piante emergenti

Le piante galleggianti non sono radicate come le piante emergenti o sommerse
Le piante galleggianti non sono radicate come le piante emergenti o sommerse.

Le piante emergenti sono talvolta chiamate marginali e piante di palude, perché molte di queste piante, come tife e iris, si trovano lungo i margini o i bordi degli stagni dove le radici possono facilmente attaccarsi al fondo, mentre gli steli rimangono sopra la superficie dell'acqua. Secondo la Texas A&M University, gli steli delle piante emergenti sono in genere rigidi o sodi. Alcuni emergenti, come le ninfee, crescono più lontano dal bordo dello stagno, tra l'acqua bassa e quella profonda, con le radici che crescono fino al fondo dello stagno e il fogliame che si estende sopra la superficie. Gli emergenti richiedono pochissime cure una volta piantati e alcune specie producono fioriture vistose, fornendo colore e interesse al tuo laghetto e al tuo paesaggio.

Piantare

Le piante emergenti vengono piantate in cestini di plastica o fioriere per polpa e quindi poste nello stagno. I cestini perforati devono essere rivestiti con tela o giornali per evitare che il terreno cada e riempiti a metà con terriccio del giardino. Quando pianti, posiziona la tua pianta nel vaso in modo che le radici poggino sopra il terreno, quindi riempi il resto del vaso fino a un pollice dal bordo per coprire le radici. Il terriccio e il muschio di torba possono galleggiare via e non devono essere usati. Aggiungi ghiaia sulla parte superiore del vaso per evitare che il terreno fuoriesca e immergi lentamente i vasi. Puoi usare mattoni o casse di latte per portare la pentola all'altezza desiderata. Quando selezioni piante emergenti per il tuo laghetto, consulta il garden center o il vivaio per la cura e la concimazione delle tue particolari specie vegetali; tieni presente che un'eccessiva concimazione può causare fioriture di alghe, che possono rubare ossigeno dall'acqua.

Colore e interesse visivo

Le piante emergenti avvantaggiano il tuo laghetto fornendo anche interesse visivo. L' iris bandiera blu occidentale (Iris missouriensis, I. longipetala) è resistente nelle zone di rusticità delle piante del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti da 2 a 9 e ama le zone soleggiate e umide e le fioriture nei toni del bianco, blu e lavanda. I bambù agglomeranti (Bambusa multiplex), resistenti alla zona 9 dell'USDA, sono utili lungo il margine del laghetto come siepe o schermo, con fogliame pieno che può crescere fino a 35 metri di altezza. Mentre i bambù agglomerati forniscono consistenza al paesaggio del tuo laghetto, il California Invasive Plant Council avverte che non dovresti piantare bambù in esecuzione, che possono diventare invasivi. Un'altra opzione per il bordo del tuo laghetto è l'Iris sibirica, o Iris siberiano, che produce delicati fiori gialli ed è resistente nelle zone USDA da 3 a 9. Anche la punta di freccia (Sagittaria latifolia), il cigno bianco (S. montevidensis) o il cigno rosso (S. lancifolia) sono ideali per aggiungere colore lungo il bordo del laghetto. Arrowhead è resistente nei climi mediterranei; vanta vistose foglie a forma di freccia e fiori bianchi, mentre il cigno bianco o il cigno rosso presentano steli verdi o rossi con una spiga fiorita di 7 metri. Le specie di Lobelia non solo creano una splendida visuale intorno al tuo laghetto con i loro fiori rossi o blu simili a caprifoglio, ma questi emergenti attirano anche i colibrì. Le specie di Lobelia variano in robustezza, ma la lobelia "Techno Blue" è l'ideale per i bordi degli stagni ed è resistente nelle zone 10 e 11.