Tirare le erbacce uccide la radice?

Ma estrarre la radice non sempre uccide l'intera erba
L'estrazione manuale può essere una soluzione efficace per rimuovere le erbacce nel giardino, ma estrarre la radice non sempre uccide l'intera erba.

L'estrazione manuale può essere una soluzione efficace per rimuovere le erbacce nel giardino, ma estrarre la radice non sempre uccide l'intera erba. Erbacce diverse richiedono misure di controllo diverse e mentre un'erbaccia può essere uccisa strappando la radice la prima volta, un'altra non è altrettanto facilmente sradicata.

Erbacce annuali

Le erbe infestanti annuali come la grancevola (Digitaria spp.) e il cerastio comune (Stellaria media) completano il loro ciclo di vita in un'unica stagione di crescita. Alcune erbacce annuali possono farlo nel giro di poche settimane e produrre diverse generazioni all'anno. Per uccidere queste erbacce, devi estrarle il prima possibile dopo la germinazione in modo che non abbiano la possibilità di seminare. Le erbacce annuali estive come il granchio germogliano in primavera e continuano a crescere per tutta l'estate. Le erbacce annuali invernali come il cerastio comune germinano a fine estate e all'inizio dell'autunno. Svernano come piante verdi e dormienti e producono semi in primavera o in estate. Queste erbacce di solito muoiono con l'arrivo della stagione calda.

Erbacce perenni

Le giovani erbacce non hanno ancora stabilito il loro apparato radicale
Le giovani erbacce non hanno ancora stabilito il loro apparato radicale, quindi è più facile estrarre l'intera radice.

Le erbacce perenni vivono per due o più anni e crescono finché le condizioni sono favorevoli. Non piantano i semi velocemente come le erbacce annuali, ma i loro sistemi di radici sono spesso estesi. Alcune erbacce perenni si diffondono per seme, mentre altre si diffondono da pezzi di radice o da steli che radicano mentre strisciano lungo il terreno. Se si concede alle erbacce perenni abbastanza tempo per crescere, potrebbe essere impossibile rimuovere l'intera radice tirandola a mano. Erbacce come i denti di leone (Taraxacum officinale), che sono resistenti alle zone di rusticità delle piante del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti da 3 a 9, possono ricrescere anche da una minuscola frazione di radice rimasta nel terreno. Le erbacce perenni possono essere uccise, però, se le strappi mentre sono giovani. Le erbacce perenni mature richiedono ripetute trazioni per esaurire la radice e alla fine uccidere la pianta.

Consigli per diserbare

Come e quando strappi le erbacce influenza quanto tempo ci vorrà per ucciderle una volta per tutte. Le erbacce sono più facili da strappare quando le piante sono piccole e il terreno è umido. Le giovani erbacce non hanno ancora stabilito il loro apparato radicale, quindi è più facile estrarre l'intera radice. Le annuali sono spesso facili da rimuovere la prima volta, ma eventuali pezzi di erbacce perenni che vengono lasciati possono ricrescere. Per questo motivo, potrebbe essere meglio scavare queste radici con una cazzuola da giardino o una scavatrice di tarassaco in modo da poter vedere l'intera radice. Rimuovi tutto il sistema di root che riesci a trovare. È facile perdere piccoli pezzi, quindi potresti dover ripetere più volte scavando radici perenni prima di sradicare l'intera erba.

Paesaggistica preventiva

Le erbacce sono opportuniste e si infiltreranno negli spazi aperti del tuo paesaggio dove trovano calore, luce solare e umidità. Negando una qualsiasi di queste cose, puoi impedirne la crescita. Riempi gli spazi vuoti nel tuo paesaggio con pacciame o vegetazione desiderabile per togliere lo spazio di cui le erbacce hanno bisogno per crescere. I pacciami organici, come foglie tritate, trucioli di legno, compost o sfalci d'erba, o pacciami inorganici come ghiaia, tessuto paesaggistico o plastica nera, bloccano la luce solare e il calore per prevenire la crescita di erbe infestanti nelle aiuole e intorno ad alberi e arbusti.