Perché le mie piante di pomodoro non producono molto frutto?

Più frutta producono
I pomodori hanno bisogno di almeno sei ore di luce solare al giorno per produrre frutta e più luce solare ricevono, più frutta producono.

È raro trovare un orto domestico senza piante di pomodoro. Sebbene non siano difficili da coltivare, i pomodori (Lycopersicon esculentum) hanno alcuni requisiti che devono essere soddisfatti prima che le piante possano produrre frutti. Temperature troppo alte o troppo basse, poca luce solare o acqua, una fertilizzazione impropria e fiori che non sono impollinati possono portare a un raccolto deludente. Sebbene classificati come piante perenni teneri, i pomodori vengono coltivati come annuali nella maggior parte del paese.

Luce solare e acqua

I pomodori hanno bisogno di almeno sei ore di luce solare al giorno per produrre frutta e più luce solare ricevono, più frutta producono. Valuta la luce solare che il tuo giardino riceve in estate quando gli alberi e gli arbusti circostanti sono in piena foglia. I pomodori hanno anche bisogno di 1-4 centimetri di acqua a settimana per evitare che i fiori si secchino. In assenza di pioggia, utilizzare un tubo per ammollo o applicare l'acqua direttamente sul terreno con un tubo. Cerca di non bagnare il fogliame e la frutta.

Temperatura e umidità

Troppo azoto produce piante a foglia verde scuro che non producono frutti
Troppo azoto produce piante a foglia verde scuro che non producono frutti.

Quando le temperature sono troppo alte o troppo basse, l'impollinazione non ha luogo ei fiori cadono senza dare frutti. Per un'impollinazione ottimale, le piante di pomodoro necessitano di temperature notturne comprese tra 60 e 21°C. Temperature notturne inferiori a 55° possono impedire lo sviluppo dei tubi pollinici e temperature diurne superiori a 90° possono causare la caduta dei fiori, impedendo l'impollinazione. Anche periodi prolungati di pioggia o umidità elevata impediscono l'allegagione e l'aria secca impedisce l'impollinazione perché il polline non può attaccarsi allo stigma. Sebbene la temperatura e l'umidità possano ritardare l'allegagione, quando le condizioni migliorano e sbocciano nuovi fiori, la pianta ha un'altra possibilità di dare i frutti.

Impollinare i fiori

Le piante di pomodoro sono impollinate dal vento. Se non c'è una buona circolazione dell'aria intorno alle piante, puoi aiutare il processo dando loro una leggera scossa di tanto in tanto. Il momento migliore della giornata per scuotere le piante è tra le 10:00 e le 16:00, quando i fiori perdono più polline. Se hai solo poche piante, puoi aumentare le probabilità di un'impollinazione riuscita tamponando un piccolo pennello o un batuffolo di cotone da un fiore all'altro.

Fertilizzare i pomodori

Le piante di pomodoro sono alimentatori pesanti che hanno bisogno di molto fertilizzante per produrre un buon raccolto. Applicare 1 kg di fertilizzante 5-10-10 o 5-10-5 per 100 m2 di giardino prima di piantare i pomodori. Lavoralo nei primi 15 centimetri di terreno. Quando i primi frutti raggiungono circa un terzo della loro dimensione matura, condire con 2 kg di concime 10-10-10 o 2 kg di concime a base di nitrato di calcio per 100 metri di fila. Lavora il fertilizzante nel centimetro più alto del terreno, facendo attenzione a non danneggiare le radici. Non esagerare. Troppo azoto produce piante a foglia verde scuro che non producono frutti.