Come prendersi cura di un pino di Norfolk indoor?

Dovrai fornire tutti questi elementi affinché il tuo pino dell'isola di Norfolk prosperi come pianta da
Dovrai fornire tutti questi elementi affinché il tuo pino dell'isola di Norfolk prosperi come pianta da interno.

La maggior parte delle persone acquista pini in vaso dell'isola di Norfolk poco prima delle vacanze, spesso con l'intenzione di utilizzare i piccoli sempreverdi come alberi di Natale usa e getta. Ma questi alberi sono molto più che decorazioni a breve termine. Se conosci la vera storia di questo albero di "pino", vorrai offrirgli le migliori cure per mantenerlo fiorente per gli anni a venire.

Quando un pino non è un pino?

I pini dell'isola di Norfolk (Araucaria heterophylla) non sono pini "veri". Appartengono ad una famiglia preistorica di conifere, le Araucariaceae, che ebbe il suo massimo splendore durante il Giurassico e il Cretaceo. Quando i dinosauri si estinsero, anche la famiglia delle Araucariaceae si estinse nell'emisfero settentrionale, ma le piante continuarono a prosperare nell'emisfero australe.

Il pino dell'isola di Norfolk proviene dall'isola di Norfolk, vicino all'Australia. Nel suo habitat naturale, la minuscola pianta in vaso sul tuo tavolino può raggiungere i 200 metri di altezza, con un tronco che cresce fino a 10 metri di diametro.

Requisiti culturali

Una comprensione della storia del pino di Norfolk è importante per cogliere le esigenze culturali di queste piante. Non prosperano nelle stesse condizioni di un tipico albero di Natale in vaso. Piuttosto, sono piante tropicali che prosperano grazie al calore, alla luce e all'umidità. Crescono in terreni rocciosi con ottimo drenaggio. Dovrai fornire tutti questi elementi affinché il tuo pino dell'isola di Norfolk prosperi come pianta da interno.

Calore e umidità

I pini del Norfolk devono trovarsi in un ambiente caldo. Vivono all'aperto solo nelle zone di rusticità delle piante 10 e 11 del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti. Le normali temperature interne funzionano bene per questi alberi, ma tienili lontani sia dalle correnti fredde che dalle unità di riscaldamento.

Per fornire agli alberi l'umidità che amano, spruzzali con acqua ogni giorno. Inoltre, posiziona la pentola in un vassoio di ciottoli in modo che l'acqua possa evaporare attorno all'albero tutto il giorno.

Acqua e cibo

I requisiti dei pini dell'isola di Norfolk cambiano con le stagioni. I mesi invernali - tra l'autunno e la primavera - sono il loro periodo di riposo. Non hanno bisogno di fertilizzanti durante questo periodo, ma richiedono annaffiature regolari. Quando la superficie del terreno è asciutta a 2,50 cm di profondità, annaffiala abbastanza da farla fuoriuscire dai fori di drenaggio del contenitore. Non lasciare mai che l'albero si sieda nell'acqua.

Il pino dell'isola di Norfolk proviene dall'isola di Norfolk
Il pino dell'isola di Norfolk proviene dall'isola di Norfolk, vicino all'Australia.

Con l'avvicinarsi della primavera, è tempo di dare da mangiare. Utilizzare un fertilizzante a lenta cessione completo ed equilibrato, grattando la superficie del terreno della pianta ogni sei settimane fino all'autunno. Segui le indicazioni sull'etichetta.

Suolo e luce solare

Il tuo Norfolk non è esigente riguardo all'acidità del suolo, ma richiede assolutamente un ottimo drenaggio. Controlla il terreno per vedere quanto velocemente drena. Se hai bisogno di cambiare il terreno, il terreno succulento funziona bene, oppure puoi mescolare parti uguali di terriccio sterilizzato, torba e sabbia o perlite. Rinvasa la pianta quando vedi le radici che escono dai fori di drenaggio.

Dai ai pini della Norfolk indoor quanta più luce naturale possibile. La mancanza di luce sufficiente è un vero problema e provoca rami cadenti. Gli alberi sani hanno rami aggraziati, forti e orizzontali.

Potatura e problemi

Se vedi che i rami più bassi stanno morendo o le punte dei rami diventano marroni, eliminali. Altrimenti, lascia l'albero nella sua forma naturale.

I tronchi pendenti sono un segno che il tuo Norfolk è troppo sciolto nella sua pentola. Rimuovere un po' di terreno e aggiungere un terriccio moderatamente stretto e abbastanza pesante. Se i suoi aghi stanno diventando gialli, probabilmente stai dando troppa acqua alla pianta. Gli aghi marroni possono indicare che ha bisogno di più umidità.

I Norfolk sono vulnerabili agli afidi, alle cocciniglie e alla mosca bianca. Identifica il problema il prima possibile e trattalo con l'opzione meno tossica. Spesso, un forte getto d'acqua laverà via gli insetti. In caso contrario, prova alternative non tossiche prima di ricorrere a pesticidi come il sapone spray insetticida.

Se vedi aghi dorati, potrebbe trattarsi di una malattia fungina chiamata antracnosi o peronospora. Noterai piccole macchie sugli aghi. Con il progredire della malattia, gli aghi e persino i rami diventano marroni e muoiono. Evita ciò mantenendo il fogliame asciutto.